Il 10 luglio uscirà Our Love to Admire che sarà un disco importantissimo, nel bene o nel male, perchè sarà il primo album degli Interpol ad uscire per una major.
Ho sentito il singolo qui e non dico niente, un po’ per scaramanzia un po’ perchè ancora non mi esalta. Però la copertina è stratosferica.
Gli Interpol, per me, son sempre stati anni luce avanti rispetto a quel che mamma Inghilterra ci dava da ascoltare. Gli Editors e i Bloc Party, voi indies, avete iniziato a cagarli dopo che i 4 newyorkesi hanno dato alle stampe Antics. Che è il capolavoro post Turn on the bright lights, ovvero il loro album capolavoro. Dopo Antics, mentre i loro epigoni inglesi pubblicavano album su album, con un livello di qualità sempre teso verso il basso, loro se ne sono stati zitti. Ora sono tornati, anche se a mio giudizio avrebbero dovuto attendere un altro annetto, quando la gente avrà rimosso gran parte dei gruppuscoli per cui ora molti si strappano i capelli gridando all’ennesimo miracolo, e nel 2008 spazzare via tutto e tutti: – Scusate il ritardo ragazzi, ma non ci andava di mescolarci con questi cagacazzi inglesi. Ora siamo tornati e siamo sempre vestiti di nero.

Advertisements