Siccome quando faccio un post serio non se lo fila nessuno, mentre quando faccio un post infarcito di boiate post-adolescenziali piovono visite e commenti (beh, piovono è esagerato ma siamo sopra la media) provo a mescolare le due cose.
Oggi vorrei infatti parlarvi di Dave Navarro e Saul Williams.
Praticamente succede che Dave Navarro corona il sogno della vita di ogni comune mortale e si mette a girare film porno. Regista, non attore, ci tiene a specificare. Tanto per far capire all’ex moglie Carmen Electra che anche lui ne sa a pacchi di ste cose. E quindi prossimamente uscirà “Broken”, il primo pornazzo dell’ex Jane’s Addiction, che è interpretato da Sasha Grey, la quale ha i denti da castoro, tanto entusiasmo e si mormora possa diventare la nuova Jenna Jameson.
Broken mi fa pensare a due cose. La prima è che Dave Navarro è dotato di un’ironia molto sottile. La seconda cosa sono i Nine Inch Nails.
E qui scatta la parte seria. Quindi vi prego, continuate a leggere che le foto di Carmen Electra nuda non scappano mica.
Praticamente Trent Reznor ha prodotto il nuovo disco di Saul Williams, The Inevitable Rise and Liberation of NiggyTardust!
L’album, sulla scia di In Rainbows dei Radiohead, è uscito ieri in formato digitale. Lo si può ordinare qui ed è disponibile in due formati: Mp3 e FLAC.
È molto meglio di quanto hanno fatto i Radiohead perchè i file sono ad alta qualità e all’interno dello Zip trovate un .pdf di 33 pagine con testi e grafiche bellissime. Gli mp3 sono gratis, i FLAC costano la bellezza di 5$. Fantastico.
L’album è una specie di Year Zero vol. II perchè i suoni sono quelli e perchè finalmente possiamo capire da chi Trent Reznor ha preso quel modo di cantare tutto nervoso e molto black che utilizza in Survivalism e Capital G.
Quindi NiggyTardust, nonostante il titolo bruttissimo è un bel disco, che potete avere gratuitamente e avendolo supportate un artista poco conosciuto ma molto bravo e vi potete pure ascoltare come sarebbe stata Sunday Bloody Sunday se l’avessero scritta i NIN.

Advertisements